Hussein Chalayan oltre la Moda

Nato nel 1970, a Cipro, l’anglo-turco Hussein Chalayan è uno dei progettisti più innovativi e creativi del nostro tempo, anzi! di tutti i tempi.

url-11

Il suo lavoro, ancora purtroppo non pienamente riconosciuto e compreso, continua a estendere i confini della moda oltre il prevedibile. Nonostante egli si sia affermato come stilista di indiscussa perspicacia anche a livello commerciale con uno stile ricercato e all’avanguardia, le sue opere d’arte e tecnologia, superano le frontiere della moda in sè, sempre ce ne siano di frontiere, in un campo così creativo e immenso!

Non solo, dall’architettura al design, dalla ricerca alle sperimentazione, dalle collaborazioni con antropologi, scienziati, ingegneri, musicisti, artisti, egli sa mettere in discussione “il tutto” con messaggi concettuali di grande profondità intellettuale e sociologica.

Alcune pietre miliari di Hussein:

Hussein Chalayan Table Skirt, la gonna tavolo:

url-12

Hussein Chalayan Parfume Soft Dress:

url-13

La sua esplorazione continua e il suo genio drammatico e raffinato hanno dimostrato una levatura che rimarrà per sempre nella storia, in maniera tangibile, tramite una ricerca artistica e tecnologica che passerà certamente ai posteri.

Hussein Chalayan, Video Dress:

Style: "NY"

Hussein Chalayan nel sorprendente Bubble Dress, l’abito di bolle:buuble

Quello che tanto ci ha colpito è stato il suo esperimento riuscitissimo e spettacolare di morphing di abiti, in sede alla performance tenutasi nel corso dell’evento “One Undred Eleven” del 2007,  che celebra l’anniversario dei 111 anni di attività di successo della casa Swarovski. L’evento è sorto infatti dalla collaborazione di Chalayan con il prestigioso brand.

Insieme hanno dato vita, regalandola al mondo intero, ad una performance che non ha precedenti nella storia del Fashion Design, dell’Arte, della Tecnologia, e via dicendo…

Di cosa parliamo? Di un techno-wearable spettacolare. Abiti che si trasformano da sè.

E’ magia pura. L’abito si muove in autonomia, senza alcun intervento umano: si apre, si accorcia… diventa un’altra veste, perfetta!

E’ il primo vero esperimento riuscito di cinetica del tessuto e del modello.

url-7

E’ stato come un gioco di prestigio, qualcosa di surreale, che ha lasciato tutti senza parole o tra le grida di stupore.

…si alza la gonna, scendono delle spalline ad ala…url-5

…si alza la scollatura, i pannelli dell’abito si alzano, si protendono e poi di nuovo si chiudono come un fiore e scendono decorazioni metalliche rettangolari. Persino il cappello si restringe, cambia completamente la sua forma e cade una visiera.
url-3

Marchingegni meccanici ed elettronici che danno vita all’entità in movimento dell’abito, o meglio dire degli abiti.
url-9

Perchè commentare oltre?

Si veda il video, in particolare dal minuto 2:20: Dress Morphing by Hussein Chalayan. “One Undred Eleven”, 2007

Non ci sono parole per quel che accadde quel fatidico giorno in seno al “One Hundred Eleven” con Hussein Chalayan.

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*